Francesco Arduini

FRANCESCO-ARDUINI-OLIO-SU-TELA-NATURA-MORTA-CON-CONCHIGLIA-1953-36X40

Natura morta

Olio su tela
35 x 40cm
1953

Natura morta

Retro. Scorcio di Verona

Fronte e retro. Olio su tela
35 x 40 cm
1957

Francesco Arduini (1933, Nimis, Udine) vive e lavora a Verona.

Dopo la maturità artistica conseguita nel 1951 a Venezia, si iscrive alla Facoltà di Architettura a Venezia e Firenze. Inizia ad esporre nel 1951 e nel 1961 succede ad Orazio Pigato nella cattedra di Composizione all’Istituto Statale d’Arte N. Nani di Verona, in cui insegna per vent’anni. Dopo l’esordio, espone a tutte le edizioni della Biennale di Verona dal 1953 al 1967; nella 57 edizione della mostra viene premiato. Contemporaneamente partecipa a rassegne nazionali ed internazionali giovanili a Milano, Gorizia, Roma, Lubiana, ecc. Ottiene nel 1962 il Premio Diomira a Milano; un premio all’VIII Premio Mestre nel 1964; vine premiato alla XV Biennale nazionale di Lucca nel 1968.

Nel 1963 partecipa alla XV Triveneta di Padova e al Premio San Fedele a Milano. Nel 1965, presentato da G.L Mellini, incontra lo storico dell’arte Ludovico Ragghianti, che propone una sua antologica di grafica all’Istituto di Storia dell’Arte dell’Università di Pisa (Fondazione Timpanaro), che diventerà itinerante nelle principali città della Toscana e della Liguria. Sempre nel 1965 viene invitato per la grafica alla XXXIII Biennale Internazionale di Venezia, con un gruppo di opere: gli Stendardi.

Partecipa a numerose collettive in Italia e all’estero, a Bolzano, Genova, Firenze, San MArtino di Lupari, Montebelluna, Trento, San Giminiano, Nagahama, Piazzola sul Brenta, Trissino, Teheran, Salisburgo, Ferrara, Maniago, Termoli, ecc.

Nel 1974 partecipa alla mostra Dal progetto all’opera a cura di Paolo Fossati nel Museo di Castelvecchio a Verona. Nel 1981 è invitato alla rassegna Il materiale delle Arti nel Castelo Sforzesco a Milano. Nel 1982 tiene una personale Perlustrazione non Stop nella Galleria d’Arte Moderna di Verona. Nel 1990 partecipa alla seconda sezione (1950 – 1975) di Pittura a Verona curata da Alessandro Mozzambani a Sona. Nel 1998 è scelto da Luigi Meneghelli per la rassegna Verona anni ’60: una questione aperta, nello spazio culturale della festa dell’Unità.

Ha tenuto mostre personali a Verona, Bologna, Novara, Padova, Torino, Charleroi, Bruxelles, Knokken, Liegi, Arezzo, Treviso, Mantova.
Nel 1993 ha esposto a Berna Tacuino di Soria su invito dell’Office Culturel dell’Ambasciata Italiana. Nel 2004 e 2009 personali presso SpazioArte Pisanello di Verona.

Faraci Arte

P IVA 04398980237
C Dest - Usal8pv

Tel. +39 347 129 8287

Via Garibaldi, 6 cap. 37121 Verona.

Legalmail - faraci.cateno@legalmail.it

© 2020, Faraci Arte